Georgie: un nuovo modo di "vedere Android" per ipovedenti

15 Luglio 2012 19


Il mondo degli smartphone non è fatto solo di applicazioni multimediali, social network, giochi e lavoro, ma ha introdotto la possibilità di creare un numero enorme di programmi che permettono di ampliare l'utilizzo degli smartphone anche in settori che aiutano realmente le persone a vivere meglio. In particolare il mondo dei diversamente abili ha trovato nell'evoluzione tecnologica anche legata agli smartphone, un'importate strumento di aiuto nella vita quotidiana. Nokia, forse per prima con Symbian, sviluppò una serie di interfacce e programmi basati sulla sintesi vocale in grado di poter permettere l'utilizzo di smartphone anche a persone ipovedenti o con gravi problemi alla vista. 

iOS e Android oggi hanno preso il posto di Symbian quasi totalmente e l'evoluzione di questi programmi ha visto protagonisti anche questi ecosistemi.

Alternative più o meno valide esistono su entrambe le piattaforme e sicuramente esisteranno anche strumenti professionali diversi che, per nostra ignoranza in materia, non conosciamo. Oggi però vi parliamo di Georgie, un'interfaccia e un vero e proprio sistema studiato per aiutare le persone con problemi gravi di vista nella gestione del telefono. Non solo telefonate, ma anche messaggi, mappe, strumenti di social networking e molto altro ancora.

Il programma in se è disponibile direttamente nel Play Store ma, anche se viene mostrato in forma gratuita, ha un costo di 249$ nel pacchetto base che può essere ampliato ancora. Sono poi disponibili anche smartphone già preconfigurati e pronti per l'utilizzo completo direttamente sul sito della casa.

Trovate maggiori info su:

Applicazione Android:

Nome: Georgie
Sviluppatore: ScreenReader.net
Prezzo: Gratis ma con attivazione
Clicca per installare

via

Condividi


19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Felipe Cardoso

Sorry discus ha messo come risposta al mio post...cmq concordo con te :-)

Niccolò Tacconi

ma dai guarda che l'interfaccia di winphone è bella eh!!poi può non piacere per carità, ma io da android user, la apprezzo davvero tanto!..

Niccolò Tacconi

si ma non te la devi prendere..tanto fa così in tutto e con tutti! LOL

Felipe Cardoso

Quelle secondo me non assomigliano alle tiles, che a me piacciono tanto. Cioè li tiles sono tutt'altra cosa, non dei semplici pulsanoni colorati. Per quanto riguarda l'aspetto estetico, ho visto molti software in passato con interfaccia a pulsantoni. Dunque per me questi non sono paragonabili alle tiles, le quali hanno un grande potenziale e sono anche un punto di forza di WP.

Felipe Cardoso

Ma il punto è che anche io penso che quel software abbia un prezzo spropositato, ma nel mio post non ho parlato di questo nello specifico. Infatti ho messo +1 in altri post in cui lo dicevano. Il mio era un discorso su come la tecnologia sta facendo grandi passi, ma ancora manca qualcosa, quanto meno manca una potente combinazione di elementi che azzerino il gap di vivibilità tra le persone disabili e non, ovviamente a costi accessibili a tutti. Credo che partendo da questo presupposto si potrebbero costruire dei bei confronti, discorsi costruttivi. Cosa ha fatto lui? ha spostato il dicorso sulla patetica guerra tra OS, che con tutta onestà c'entrava ben poco con quello che avevo scritto. Nonistante alla mia prima risposta ho sottolineato chiaramente che non intendevo discutere su questioni "Apple contro tutti", ha continuato martellare. Dunque anche se ha messo in mezzo cose vere, per quanto mi riguarda è stato maleducato e infantile.

Niccolò Tacconi

infatti io per certi versi la penso come lui: non si può far pagare così tanto un programma fondamentale come questo..però purtroppo lui è così..che dica vaccate o cose sensate, sbaglia sempre perchè le dice male! :/

Eros Nardi

uno sviluppatore cerca di creare un sistema di supporto per ipovedenti e tutti ad insultare android perchè il programma è a pagamento e assomiglio alla metro ui.
non mi interessa se apple fornisce cani guida: qualunque sviluppo delle tecnologie a supporto di chi ha problemi è lodevole. qualunque

Lardoso

Uh guarda, le odiosissime tiles, però su uno smartphone android vanno bene eh!

Luca Sembroni

avere tanta tecnologia al nostro servizio e sentire ancora che esistono tante malattie senza cura... chissà cosa ci nascondono.

Felipe Cardoso

Scusa un attimo, ma mi sa che hai perso completamente di vista quello che stavo cercando di dire. Il mio discorso andava molto oltre il semplice iOS...Non ho MAI affermato che sul tuo AMATISSIMO sistema operativo non ci siano programmi adatti per persone disabili, e non ho detto che siano dei cattivi programmi. Se proprio la vogliamo mettere su questo piano, anche sul caro vecchi symbian c'erano già stati dei tentativi su questi fronte. Ho espresso in entrambi i miei post speranza nella tecnologia che, sottolineo nuovamente, STA FACENDO DEI GRANDI PASSI! Ho parlato di tecnologia, non solo di smartphone. Rileggiti bene tutti i post che hai scritto, negare che hai voluto APERTAMENTE scatenare il solito inutile flame tra iOS e tutto il mondo non è segno di poca maturità? Poi anche se fosse, ti sembra davvero questo il modo di discutere? Anche se avessi detto delle cose sbagliate, ho per caso offeso qualcuno o qualcosa per meritarmi l'etichetta dell'idiota? (e non controbattere con la frase "non ho mai detto che sei un idiota" poichè anche un idiota capirebbe che è questa la figura che mi vuoi far fare) Anche se fossero davvero inerenti i tuoi post riguardo a quello che ho scritto, non sei stato il massimo dell'educazione. Se davvero pensi di essere bravo e informato in qualcosa, impara a trasmettere la tua conoscenza positivamente, non insultando o cercando di PER FORZA di scatenare una lite. Ripeto, potrai anche aver scritto delle cose giuste dal punto di vista tecnico, ma di certo non hai rimosso quell'idea di immaturità di espressione.

AlexxMac

Ma quale maturità e maturità? In tutto il mondo si tengono corsi per non vedenti basati su iOS Voice Over technology (e Mac OS X), se tu non ne sei al corrente informati, senza offesa. Anche in Italia si tengono. Basta googlare. C'è un'App per iOS, sviluppata in Italia, che hanno mostrato anche nell'ultimo keynote Apple, che mostra come con un iPhone un cieco totale possa muoversi egregiamente nello spazio... e costa 79 cent! Non 249 Euro come la VERGOGNA di cui si parla in questo articolo. E il Voice Over su iOS e OS X è incluso, totalmente gratuito e permette ai non vedenti di fare cose che se non si vedono fare non ci si crede...

Niccolò Tacconi

dovrebbe essere migliorato e poi integrato GRATUITAMENTE in Android...non è possibile DOVER PAGARE 250€ aggiuntivi ad un QUALSIASI smartphone per fargli assolvere le FUNZIONI BASE..già esser svantaggiati sulla vista non basta?ora mettiamogli pure il programmino a pagamento!!yeah!
se proprio NON GRATUITO, fatelo pagare 20-25€ ma NON 100-200!

Felipe Cardoso

Allora nel mio post non ho neanche lontanamente menzionato nè android ne iOS, ho parlato di tecnologie di questo tipo, a un certo punto il mio discorso si è anche spostato più sul generico, senza parlare strettamente di smartphone. Che sia su iOS che su qualsiasi altro sistema, gli smartphone non sono ancora del tutto pronti per essere considerati dei veri propri assistenti intelligenti per le persone disabili, ma siamo già a un buon punto e stiamo facendo grandi passi. Questo era il senso del mio discorso, non voglio buttar benzina al flame che hai voluto scatenare, ma davvero hai sbagliato persona, e sopratutto post per poter trollare. Mi rivolgo a te e agli altri che commentano solo per divertirsi a litigare: almeno su argomenti un po' più seri, cercate di tirar fuori un pizzico di maturità.

Alex4nder

A me sembra tanto una copia di Windows Phone...

Marlok

unoa buona azione che parte da 250$ non è una buona azione ma un prodotto commerciale, una buona idea (neanche tanto innovativa a dire il vero) ma comunque un prodotto commerciale

Paolo Porcarelli

sembra una brutta copia della METRO di Microsoft :(.

Cmq l'idea di avvicinare la tecnologia alle persone con disabilità è sempre ben accetta in qualunque caso :)

tarik

bravi bellissima idea
ora android può essere usato da tutti
è la prima volta che vedo un app su android che compie una buona azione su persone
con quelache problema

Giuliano Mastropietro

Non avrei saputo dirlo meglio

Felipe Cardoso

Bene, mi fa molto piacere che lo smartphone possa essere veramente smart anche per le persone con qualche tipo di disabilità, è davvero importante lavorare su questo fronte perché la tecnologia può davvero aiutare tante persone. Adesso probabilmente questo tipo di assistenza sugli smartphone è ancora acerbo, ma confido nel progresso e spero che in futuro queste ed altre tecnologie possano davvero restituire gran parte della libertà che molte persone purtroppo hanno perso o non hanno mai avuto.

Xiaomi Mi4 presentato ufficialmente: tutte le caratteristiche tecniche | Prezzo da 238€

Samsung Galaxy Tab S 8.4": la Recensione di HDblog.it

Pressy vs Kclik: il video confronto di HDblog.it dei tasti per Jack audio

Android Wear: la Recensione di HDblog.it