Nexus Q: Il primo social streaming media player secondo Google | Focus

28 Giugno 2012


Google I/O ha portato una ventata di novità riguardante l'universo Android accelerando drasticamente rispetto alla concorrenza dal lato software grazie alle numerose novità mese in campo con Jelly Bean 4.1. Riguardo i nuovi dispositivi presentati, se a proposito del Tablet Nexus 7 si sapeva praticamente tutto grazie ai rumors degli ultimi giorni, Nexus Q ha rappresentato una novità per tutti i presenti.

Cos'è Nexus Q?

Parliamo di un dispositivo dal design elegante definito da Google come il primo Social streaming media player. A livello di caratteristiche Hardware troviamo un processore TI OMAP 4460 dual core, 1 gigabyte di memoria ram e 16 giga NAND flash. Connettività assicurata da protocolli NFC, Bluetooth e modulo wi-fi  b/g/n oltre alle connessioni micro usb, micro hdmi, porta ethernet, TOSLink Optical audio (S/PDIF) e banana jack speaker audio posteriormente al device.
Ulteriore particolarità rispetto ad altri prodotti apparentemente simili, la presenza di un finale da 25w che permette l'amplificazione di trasduttori esterni. Sono presenti 32 led circolari ad anello settabili in riproduzione per offrire un effetto luce elegante a tempo di musica con svariate opzioni selezionabili. Prezzo di lancio per il mercato americano fissato al preordine di 299$(240 € circa), una cifra piuttosto elevata che sembra non essere stata ben digerita secondo i primi pareri. Google ha dichiarato riguardo l'assemblaggio che Nexus Q sarà per scelta prodotto interamente negli states per elevare lo standard qualitativo, avvalendosi solamente di fornitori e aziende americane per ogni elemento, compresa la base in zinco pressofuso realizzata da un'impresa specializzata nella realizzazione di armi e fucili nel Wisconsin.

Sono stati utilizzati inoltre componenti ad alta qualità che portano Nexus Q ad un livello superiore. Infatti oltre alle connessioni non è da sottovalutare neppure l'amplificazione da 25w  definita da Google di  livello Audiofilo; in realtà è stato inserito un finale in classe D che offre notoriamente una buona potenza in uscita accompagnata da un buon controllo dei trasduttori collegati, lasciandoci su questo punto una grande curiosità e smania all'idea di testarlo.

Quali funzionalità offre Nexus Q ?

Nexus Q utilizza Android ICS  come OS e nella versione commercializzata sarà interfacciabile con device Android ospitanti Gingerbread OS o successivi. Parliamo di un dispositivo a tutto tondo per la riproduzione e condivisione di formati multimediali sia cloud che presenti nello storage dei dispositivi connessi, tablet o smartphone Android che siano. Si integra con alcuni servizi Google come Youtube e Google Play permettendoci la riproduzione in streaming di film o album acquistati,  su una TV esterna. Per quanto riguarda le applicazioni avremo inizialmente compatibilità con Music e Video di Google per lo streaming dei contenuti audio/video all'interno del nostro device ma non è da escludere la compatbilità con applicazioni di terze parti.

Nexus Q offre la possibilità di connettere più device contemporaneamente e creare ad esempio playlist miste di riproduzione alle quali potranno partecipare i nostri ospiti condividendo la propria musica. I volumi potranno essere gestiti dal dispositivo attualmente in riproduzione o sarà possibile utilizzare la funzione touch muting presente su Nexus Q toccando il led nella parte alta del device o regolarne il volume con il controller master a


rotazione integrato.

NFC e bluetooth permettono lo scambio dati tra Nexus Q e qualunque device Android supportato ma riguardo questo aspetto non risultano ancora chiare le funzionalità aggiuntive che questa features implica. Nexus Q è legato all'utilizzo con altri device Android per quanto concerne i contenuti on demand ma la presenza di 16 giga di NAND Flash memory lascia pensare ad un utilizzo non per forza sinergico con altri dispositivi.

La brutta notizia è che non è attualmente prevista una data di commercializzazione per l'Italia ma ci riserviamo di testarlo in maniera approfondita appena sarà possibile. Per concludere la porta USB è stata inserita per non precludere la possibilità di sviluppo di accessori esterni o altri hack da parte degli sviluppatori.

Condividi


Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

OnePlus One: Prezzi, Disponibilità e caratteristiche tecniche

LG G3: nuove screenshot della UI, resistenza all'acqua e S801 a 2.5GHz

Ekoore GoWatch: la Recensione di HDblog.it

OnePlus One: le tante notizie, smentite, immagini, screenshot e prezzi uscite nelle ultime 12 ore | Foto Scattate