I nostri blog

La privacy di WhatsApp minata da un bug che permette di spiare le conversazioni!

Di il 3 maggio 2012

WhatsApp uno dei programmi più utilizzati su svariate piattaforme per lo scambio di messaggi di testo attraverso connettività internet è protagonista nelle ultime ore di un bug alquanto serio che riguarda la privacy nello scambio delle conversazioni, liberamente intercettabili utilizzando la propria rete Wi-Fi con l’ausilio di un’altra applicazione (che richiede permessi di ROOT) disponibile gratuitamente nel Play Store

WhatsAppSniffler permette infatti  di accedere e leggere conversazioni, allegati e quant’altro eludendo protezioni chiavi all’interno della propria rete Wi-Fi (Abierta, WEP, WPA/WPA2). Questo accade perchè WhatsApp memorizza tutti i messaggi scambiati in semplici file di testo senza alcuna protezione, successivamente interpretati da WhatsAppSniffler che procede a far leggere all’interlocutore tutto ciò che filtra attraverso i propri contatti.

La falla di sicurezza quindi è presente ed utilizzabile in determinate situazioni, ma cosa ancor più grave è che gli sviluppatori erano a conoscienza già dallo scorso Maggio 2011 di questo bug senza però mai averne posto una “pezza” attraverso un aggiornamento.

Segnaliamo infine che non è soltanto Android ad essere afflitto dal problema ma anche iPhone e Symbian mentre gli utenti BlackBerry non corrono nessun rischio in quanto utilizzano i server proprietari al posto di quelli di WhatsApp.

via

Scopri i prezzi più convenienti
Al momento non sono disponibili offerte

Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Regolamento
^ Torna in cima