Intel svela il primo Smartphone e Tablet Android con chip Atom Medfield (video hands-on)

10 Gennaio 2012 20


Dopo aver focalizzato il primo keynote quasi interamente sugli Ultrabook, Intel ha rubato l'attenzione di questa seconda giornata del CES svelando il primo Smartphone e Tablet Android con chip Atom Medfield. Entrambi i dispositivi presentati montano infatti il processore single-core a basso consumo Z2460 con clock di 1.6-GHz.


Si tratta del primo processore costruito per il settore mobile con architettura a 32nm e, nonostante sia spiazzante vedere un solo core competere con chipset che ne dispongono anche 5 come Tegra 3, l'Atom Z2460 ha dimostrato di gestire bene riproduzione video ad alta definizione e complesse elaborazioni 3D. Per queste prestazioni bisogna anche ringraziare la GPU Intel che supporta anche la tecnologia WiDi (Wi-Fi Display) con cui è possibile mandare in streaming contenuti dal proprio dispositivo verso altri come Smart Tv e home theatre.


Lo Smartphone ricorda vagamente il rendering circolato in passato e dovrebbe trattarsi di un dispositivo portato al CES a solo scopo dimostrativo. Il prototipo dispone di Android Gingerbread 2.3 e di un apprezzabile display da 4" ad alta risoluzione oltre ad una fotocamera posteriore da 8 Mp, fotocamera anteriore in grado di registrare in HD, chip NFC e uscita mini HDMI.

Lenovo ha invece prodotto per la casa di Santa Clara un Tablet da 10" aggiornato ad Ice Cream Sandwich che nella dimostrazione in video ha dimostrato una fantastica fluidità d'uso anche nella gestione di software con modelli 3D e più semplici App come Cut the Rope.

Intel ha tenuto ha sottolineare una considerevole autonomia del tablet con batteria che arriva fino a 8-9 ore, mentre per lo smartphone si parla di ben 14 giorni in stand-by che si riducono a 8 ore di conversazione tramite 3G e 5 ore di navigazione in rete. Tutti dati da prendere con le dovute cautele prima di un vero riscontro anche se al momento non ci sono notizie su quando avverrà l'uscita sul mercato.

via  |  via

Condividi


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
EXPlode

bene, vedremo se riuscirà a competere con il tegra 3 e gli altri quad-core ARM e se consumerà davvero così poca batteria

Wind

non hai ancora capito come stanno le cose.

ci pensano i produttori di hw ad ottimizzare con google Android per ogni device.

ogni telefono android è ottimizzato

certo è che se compri un telefono da 100 euro che fa le stesse cose di un iphone da 800 e pretendi che le faccia alle stessa velocità penso sia abbstanza scontato il risultato

max_guevara

Ciao..non so se condividere o meno i commenti negativi giacchè non sono un esperto..peró per quanto riguarda i tablet (nei video peraltro il tablet mi sembra ben piú fluido rispetto allo smartphone, sarà solo un'impressione ma...), io ho subito pensato ad un dual boot con windows 7 o meglio ancora 8, da cui sono stato sempre incuriosito, ma che sino ad ora mk sembra non sia stato un gran successo data la comunque poca compatibilità di android con l'architettura x86. Magari sto dicendo sciocchezze, ma comunque credo sia una buona notizia in fondo l'ingresso ufficiale di Intel nell'universo del nostro amato robottino :) .Per quanto riguarda il numeo dei core invece anch'io non penso sia una cosa troppo rielvante..è pur sempre un single core da 1,6 GHz. Sempre parlando da inesperto non mi sembra che con gli Atom dual core come l'n570 si siano avuti grandi progressi in termini di prestazioni sui netbook?! Purtroppo non posso parlare per esperienza, quindi se sto dicendo c....ate corregetemi pure. Ciao e buon CES a tutti.

Pinoginoo

Il problema rimane comunque, per ottenere parità di prestazioni tra android e iOS sarà sempre necessario un hardware più potente per il sistema android, già di suo poco ottimizzato data la moltitudine di hardware su cui gira, Ios gira normalmente su due/tre hardware diversi circa ovviamente riesce ad essere in media più effeiciente....

In generale un ulteriore fremmentazione del mercato non necessariamente è un fatto positivo in quanto richiederà sempre maggiore impegno nell'ottimizzazione del sistema e nella correzione dei bug..

zephyr83

gli xscale invece aveva avuto un buon successo ed erano montati su molti pocket pc cn windows CE/mobile. Poi intel decise di vendere la divisione perché nn interessata puntando come sempre tutto su x86! In quel periodo il settore della telefonia nn era così "ghiotto", c'è da dire che nn sn stati molto lungimiranti!

zephyr83

come ho detto già a MarkGanjaChanel è uno dei vantaggi di far girare il sistema su una virtual machine! adatti la virtual machine alle varie architetture NON i programmi! questo ovviamente nn vale per i programmi che sfrutta l'ndk e fanno ricorso a istruzioni specifiche per talune CPU. Io cmq scommetto che intel "spingerà" il più possibile sullo proprie istruzioni invogliano i programmatori a prediligere le sue della casa di Santa Clara! già mi immagino "esclusive" di grandi software house solo per processori intel!
Un po' quello che ha tentato di fare anche nvidia cn tegra ma solo per giochi (e cn scarso successo direi)

zephyr83

direi di no, il vantaggio di avere il sistema basato su una virtual machine è che ti devi preoccupare di adattare solo questa, poi qualsiasi programma girerà indipendentemente dall'architettura! Questo ovviamente nn vale per i programmi che fanno uso dell'ndk e usano istruzioni specifiche per alcune CPU come ad esempio alcuni lettori multimediali. Ma per la maggior parte delle applicazioni il cambio di CPU nn comporterà alcun problema, tutto dipenderà da come è stata realizzata la virtual machine di android su x86.

Mark

bene.. piu lavoro per chi produce apps.. e si chiedono perchè la qualità su ios è superiore

Oliver Thomas Cervera

Ma il set di istruzioni non era diverso per gli x86 rispetto agli ARM? Come fa a funzionare tutto?
In ogni caso la discesa dei processi produttivi non farà che abbassare in consumi di questi proci!

Dosse91

tra l'altro come si farebbe a switchare tra 2 processori con architetture completamente diverse, così, a runtime?? follia pura

jacalm

avere un'ARM solo per lo stand-by??? che senso ha? a sto punto iberna il sistema e in stand-by consuma solo quanto richiesto dalla memoria per mantenere le informazioni.

Non ha senso, un'ibrido ha senso se hai un sistema dedicato ad ARM e un'altro per x86, se no é uno spreco di soldi e spazio, null'altro.

jacalm

cut the rope, spopola in iPhone, puoi provarlo (grazie a MS se la si vuole dire tutta) qui www.cuttherope.ie (se lo usi da IE9+ ci sono livelli extra)

jacalm

é un Atom (Medfield), quindi un x86.

Gl'unici ARM che ha prodotto Intel che io sappia sono gl'xScale (per server), che non hanno avuto nessun successo, non credo si riimbarchino in un'impresa di questo tipo, ridurranno i consumi dei loro Atom e ULV al massimo e li ottimizzeranno per i nuovi dispositivi, oppure introdurranno qualche istruzione specifica per ridurre i consumi in determinate circostanze.

Di fatti non sarebbe male una guerra di tecnologie, dato che favorirebbe la concorrenza a beneficio del consumatore, certo che peró, cé da considerare che l'architettura x86 ha i suoi contro (cosí come ARM).

Massimo Girardi

Più concorrenza c'è meglio è!

EXPlode

ma è un ARM o un x86?

Ps

Ma che videogame era quello?

N#O#R#U#L#E#S

attenzione e'  x86 non badare ai core.........;)

Piersergio C

SINGLE CORE!!!!!!!!!!!!!!!!NOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!IO CI CREDEVO :(! SI ALLINEERA A DELL,HUWEI,ARCHOS&CO....

Matteo Cazzoli

per intel sarà difficile... lottare contro un architettura fatta apposta per il mobile, che consuma circa 1W in meno di picco non sarà facile. io mi aspetto per iil futuro una spece di ibrido con un core arm per lo stand-by e l'x86 (magari tra poco a piu core) per quando lo schermo è acceso.
diciamo una cosa del genere ma ancora piu avanzata
http://www.techarena.it/2012/0...

N#O#R#U#L#E#S

bene bene bene....

Motorola Moto X+1, trapelano i render promozionali: regalo d'addio di Evleaks

YouTube Music Key: musica in abbonamento, streaming e offline ad alta qualità e senza pubblicità

ZTE Nubia Z7 Mini: la Recensione di HDblog.it | Snapdragon 801 Dual SIM!

Asus Zenfone 5: la Recensione di HDblog.it