I numeri di Android (parte 2)

28 Maggio 2010 9

Vi avevamo già parlato dei numeri di Android in un precedente articolo mostrando il grande successo ottenuto dalla piattaforma. Oggi arriva un immagine molto interessante dove viene riassunta, in modo molto preciso, la storia di Android. Dalle primissime versioni, risalenti ad Agosto 2006 all'ultima distribuzione Froyo 2.2.

Questo Android oggi. Visti i nuovi terminali e l'interesse per questa piattaforma, dove saremo a fine anno?

via

Condividi


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
aValerio

Che bello: concorrenza= sviluppo e innovazione! Vediamo che saranno capaci di fare Google e Apple!! :-D

deee

Daccordo con te +1.
Non su tutto però, secondo me molte case se ne fregano degli aggiornamenti perché la stragrande maggioranza dei clienti manco sa cosa sia, un aggiornamento...

Stramaxxa

e poi il valore aggiunto del market.....
e qui la scelta si riduce tra 1 modello di iPhone o 30 di Android .... :)

market ricco e in continua evoluzione ti permettono di sfruttare sempre meglio e per più tempo il tuo smartphone.

Un super cell aggiornatissimisssimo senza un market decente?
MAI!

Stramaxxa

piano!!!!
gli aggiornamenti di Android sono VERI aggiornamenti con i contro cocomeri:
modifiche sostanziali e profonde del sistema, delle applicazioni, dell'interfaccia e del market.

Non possono e non devono essere paragonati ai "micro-aggiornamenti" della concorrenza, talvolta sono a fine del marketing.
Meglio un N8 con micro aggiornamenti (che comunque anche per Android vi sono) per 2 anni o la possibilità di avere una rivoluzione tra le mani ogni 6 mesi... magari anche grazie ai canali non ufficiali?

certe cose non hanno prezzo! (*)

Andrea de Filippo

a mio parere android va molto bene ma se posso dire la mia google deve dare a tutti gli aggiornamenti obbligatori,se non si decide a muoversi mi prendo un iphone o un n8 e amen almeno li gli aggiornamenti arrivano sempre e per anni.... basta vedere il primo iphone ha il firmware 3...

Tungstein

Symbian e Meego sono davvero liberi e personalizzabili, ma Windows Phone per niente. Secondo me, parlando da estimatore di WP7, Microsoft ha sbagliato approccio: ha in cantiere un OS davvero nuovo e con un interfaccia per niente scontata (o scopiazzata, che dir si voglia), ma ha blindato l'OS proprio come Apple, consentendo solo un'interfaccia e l'installazione delle apps solo dal Market Place. Questo approccio libera i clienti da molte seccature, anche perchè gli OEM non possono customizzare l'interfaccia e quindi non ci dovrebbero essere problemi di update\upgrade software, considerando che sono state date delle linee guida anche per l'hardware; il problema è che sono arrivati tardi, forse troppo, rispetto agli altri e adesso hanno un market spoglio, tanti difetti di gioventù nell'OS, mancanze varie, soprattutto Microsoft non gode di ottima fama nel mondo mobile, dal punto di vista del mercato consumer, e adesso ha deluso anche le aspettative di quello business. Diciamo che ha fatto una scelta coraggiosa che li ripagherà nel lungo periodo, ma per adesso hanno ben poche speranze, secondo me. E lo dico con un pizzico di rammarico perchè io apprezzo molto il nuovo OS di Redmond :-)
Ciao.

Tungstein

Verissimo: il difficle è scegliere! Purtroppo, però, gli OEM partner di Google nel progetto Android non hanno ben chiaro che l'unico modo per far crescere questo sistema operativo è garantire gli aggiornamenti di tutti i modelli all'ultima versione disponibile, o almeno quelli che hanno l'hardware compatibile. Il "problema" degli update fantasma (diciamo che si tratta più che altro di confusione, cioè manca una politica degli aggiornamenti seria e chiara, soprattutto) che discriminano certi modelli più vetusti e sono appannaggio quasi esclusivo degli ultimi esemplari, non è accettabile per degli smartphones, in particolare dopo l'esempio dato da Apple con iPhone (i costanti aggiornamenti del melafonino per almeno due anni lo rendono davvero molto longevo e quasi un investimento sicuro). Finchè si comporteranno così io sarò restio a valutare l'acquisto di terminali Android non seguiti direttamente da Google, seppur con ottime caratteristiche hardware. Eppure un Htc con la sua bella Sense UI mi intriga parecchio, così come pure mi interesserebbe il Galaxy S, ma finchè Htc e Samsung non si sbottoneranno sulle date di rilascio degli update, io non li acquisterò sicuramente. Meglio Nexus, con tutti i suoi difetti, ma che garantisce update sicuri in brevissimo tempo.
Ciao.

iNicc0lo

vero ma ci saranno anche:

Innumerevoli Tablet Android
Froyo 2.2
Gingerbread in arrivo e se consideriamo Dicembre già uscito probabilmente
Nuovo telefoni top Gamma: Galaxy S, Motorola XXXX-X, Samsung XXXXXX-XXX, qualche LG anche in Italia e gli altri.

Diciamo che ovunque si guardi sembra che la seconda parte dell'anno offra davvero molte succose novità. Il difficile è scegliere! :-P

Stramaxxa

beh..... entro fine anno ci sarà il nuovo iPhone, Windows Phone, Meego e Symbian opensource.....

Senza contare Hp con PalOs....

e le carte in tavola si mischieranno ulteriormente...

iPhone ha introdotto degli smartphone touch, i market delle app e una semplicità d'uso innarrivabile prima.
Gli altri hanno seguito....
Android ha introdotto ciò che mancava all'iPhone: libertà.
di personalizzare, di creare app liberamente, di riprogrammare, di scegliere un dispositivo differente
Gli altri hanno seguito....

a fine anno vediamo

Nexus 6: unboxing, prime impressioni e confronti di HDblog.it

Samsung Galaxy Note Edge: la Recensione di HDblog.it

Android One: la Recensione di HDblog.it | Karbonn Sparkle V

YotaPhone 2: la Recensione di HDblog.it